Home
Nella Valle dell'Hochkönig
Una settimana dedicata allo sci tra le montagne austriache
 
 La stagione invernale è cominciata da un po’ e come è ormai consuetudine abbiamo programmato la settimana bianca che quest’anno, rispetto allo scorso, ci vedrà “protagonisti” sulle montagne austriache alla fine del mese di gennaio. Il programma è ambizioso, migliorare sulla tecnica in pista in modo da acquisire maggiore sicurezza ed esperienza per il fuoripista o meglio nelle avventure scialpinistiche che gradualmente abbiamo intrapreso. Non solo, il programma prevede anche allenamento in palestra di arrampicata, in Austria ce ne sono una ogni 15 km praticamente e, se saremo fortunati, scalata su ghiaccio, in piolet traction come si dice oggi. In poche parole, l’obiettivo è il “non riposarsi” e tornare dalle ferie più stanchi di prima (!), anche se la sauna dell’albergo e l’immancabile birra che per qualche giorno ci farà dimenticare l’esistenza dell’acqua potabile, rappresentano momenti di grande rilassatezza assieme, ovviamente, ad un clima amichevole e di allegria. Ma andiamo per ordine.
Ci troviamo nella zona dell’Hochkönig, nel salisburghese, precisamente a 70 km dal capoluogo natio di Mozart, in una bella e tranquilla valle alpina. Il paese è Mühlbach, il principale della valle ed il comprensorio, tutto perfettamente collegato, comprende 120 km di piste che fanno parte del più ampio Ski Amadè di circa 850 km, uno dei più grandi dell’Austria, all’interno del quale rientrano anche le famose località di Flachau e Schladming, note per ospitare le gare di coppa del mondo. Ma a noi non interessa la folla e la calca, anzi ci guardiamo bene da starne alla larga e la zona di Mühlbach sembra rispondere perfettamente alle nostre esigenze: belle piste, tanta neve, possibilità di fuori pista e, appunto, poca gente visto il turismo prettamente locale. Si parte.
Leggi tutto...
 
Walter Bonatti

 
 
Alpinismo ed Escursionismo nei Monti Sibillini

Dalle problematiche ambientali alla regolamentazione degli itinerari alpinistici.

 Questo è il titolo dell’importante convegno che si è svolto Sabato 17 gennaio ’09 al Cinema Teatro di Ussita. IAMA - Accademia Internazionale Arrampicata e Montagna, insieme al Club Alpino di San Marino, ha promosso e organizzato l’evento con lo scopo di far conoscere a tutti gli appassionati le problematiche legate alla fruizione della montagna e dei Monti Sibillini, a partire dalla nuova regolamentazione emanata dalla regione Marche per le aree SIC e ZPS, che prevede, tra l’altro, importanti limitazioni per l’escursionismo e l’arrampicata.
Con il patrocinio del Parco Nazionale dei Monti Sibillini, il Presidente del Club Alpino San Marino Roberto Stacchini e il Direttore dell’Accademia IAMA e Guida Alpina Paolo Caruso hanno ritenuto necessario organizzare il convegno, invitando diversi autorevoli interlocutori a discutere di Rete Natura 2000, di tutela ambientale e dei limiti imposti dalla regione Marche, con l’obiettivo, anche, di valutarne l’utilità e la legittimità. In particolar modo, si è analizzata la Delibera n° 1471 del 27-10-008 nel Bur n° 105 del 7-11-2008 in cui si vietano l’escursionismo, l’arrampicata sportiva e altre attività dal 1 gennaio al 31 agosto entro 500 metri in linea d’aria dai siti di nidificazione di diverse specie protette a livello comunitario.

Leggi tutto...
 
Altri articoli...
<< Inizio < Prec. 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 Pross. > Fine >>

Risultati 201 - 204 di 242

Menu principale

Home
Contattaci
Links
Negozio

Meteo

 Italia 

  Roma

   Appennini

Tesseramento


"Anche le montagne respirano, ma la nostra vita è troppo breve per potercene accorgere."

Detto Sioux

Fascicolo

Fascicolo

Gruppo Escursionistico Orientamenti

pp. 22, € 4