Home arrow Consigli arrow Clima
Meteo

Osservazione diretta

L’osservazione attraverso le nubi – schema riepilogativo
Le nubi o nuvole, il vapore resta gas finché un abbassamento della temperatura non le fa condensare: si forma una nube o nuvola ovvero una massa di vapore in parte cristallizzato. La Conferenza Meteorologica di Monaco del 1891 stabilì come classificare le nubi sia in base alla loro quota di origine sia dall'aspetto stabilendo nomi e sigle. Comunemente possiamo dividere le nubi in Nubi Basse che vanno da 500 metri a 3 Km. di altezza, Nubi Medie da 3 a 6 Km. e Nubi Alte da 6 a 12 Km. Ci sono poi le nubi a sviluppo verticale che possono avere una altezza da 0,5 a 12 Km. chiamate Cumulonembi.






Nubi basse: da 500 a 3000 metri
Strati: distesa uniforme, simile a nebbia, che giace in prossimità del suolo. Lo strato da origine  esclusivamente a pioviggine.

Stratocumuli: nubi appiattite alla base di colore più o meno scuro che lasciare spesso apparire l?azzurro del cielo. Danno luogo a pioviggine e pioggia.

Cumuli: nubi a sviluppo più o meno verticale. Si osservano generalmente con tempo bello, tuttavia, in presenza d’intensi moti convettivi, assumono un aspetto imponente a forma di cavolfiore o torre fino a trasformarsi in cumulonembi. Le precipitazioni caratteristiche sono la pioggia o il rovescio.

***

Nubi medie: da 3000 a 6000 metri
Altocumuli: distesa regolare di nubi semitrasparenti separata da interstizi che lasciano intravedere il cielo. Di spessore limitato a volte disposti in bande che gradualmente si distendono. Non danno luogo ad alcun tipo di precipitazione. Gli altocumuli lenticolari sono una varietà di queste nubi dalla caratteristica forma a lente e di colore bianco brillante. Sono nubi orografiche e la loro presenza indica forti venti in quota.

Altostrati: nubi compatte di colore omogeneo più o meno trasparenti che spesso coprono totalmente il cielo. Al suolo non si distinguono le ombre degli oggetti. Possono dar luogo a precipitazioni continue e significative di pioggia e neve.
 
Nembostrati: nube spessa ed intensa di colore grigio scuro costituita da gocce di pioggia mescolate a fiocchi di neve. Al suo interno sono presenti turbolenza e formazioni di ghiaccio. Le precipitazioni di pioggia o neve sono intense e continue.

***

Nubi alte: oltre i 6000 metri
Cirri: nubi alte, di aspetto filamentoso e trasparenti. Si presentano spesso sparse nel cielo. Sono costituite da cristalli di ghiaccio. Spesso sono precursori dell’avvicinamento di una perturbazione ancora lontana. Non danno luogo a precipitazioni.

Cirrostrati: nubi alte, di aspetto filamentoso e trasparenti. Si presentano in una distesa compatta e sottile. Sono costituite da cristalli di ghiaccio. Spesso sono precursori dell’avvicinamento di una perturbazione ancora lontana. Non danno luogo a precipitazioni.

 ***

Cumulonembi: da 500 a oltre 6000 metri
Cumulonembi: nube imponente a grande sviluppo verticale. Costituita da gocce d’acqua e cristalli di ghiaccio, al suo interno sono presenti intense correnti verticali con turbolenza e formazione di ghiaccio. È caratterizzata dal temporale con rovesci di pioggia o neve o grandine.





FONTI: www.inalto.com, www.avventurosamente.it,
www.montagna.org, www.cai-svi.it, www.meteolive.it



 
< Prec.

"Anche le montagne respirano, ma la nostra vita è troppo breve per potercene accorgere."

Detto Sioux

Fascicolo

Fascicolo

Gruppo Escursionistico Orientamenti

pp. 22, € 4